Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione

L'embolizzazione

ERIKA DA PADOVA A BOLOGNA PER L'EMBOLIZZAZIONE DEL FIBROMA

Oggi raccogliamo la testimonianza di Erika che si è sottoposta all'embolizzazione per trattare il fibroma uterino.

" Buongiorno a tutte, ci tengo a condividere con voi la mia esperienza. Da anni mi è stato diagnosticato un fibroma uterino, nelle mie infinite visite ginecologiche tutti i ginecologi mi dicevano che avrei dovuto rimuovere l'utero in quanto il mio era un fibroma importante di quasi 11 cm. Negli ultimi anni entrai in un incubo e non mi capacitavo che non ci potesse essere una soluzione alternativa. 

Iniziando a consultare su internet arrivai a conoscere il Dr Tommaso Lupattelli specializzato nell'embolizzazione dei fibroma uterino e non solo, iniziai a seguirlo e sentivo che lui poteva essere la mia luce e la mia speranza. In poche parole, mi sono sottoposta all'intervento di embolizzazione del fibroma uterino il 31 maggio a Bologna e ad oggi sono felicissima di averlo fatto e lo rifarei altre 1000 volte. Lui ha avuto la straordinaria capacità di togliermi ogni paura, un uomo empatico e di grande esperienza., non finirò mai di ringraziarlo per la sua umanità. A poco più di un mese di distanza dal mio intervento la mia pancia si è sgonfiata notevolmente e ogni mese che passerà andrà sempre meglio, inoltre non ho più l'esigenza di andare in bagno ogni 5 minuti. Adesso dovrò fare due ecografie di controllo una tra due mesi e un'altra tra sei mesi. 

Sto benissimo e mi sono ripresa in poco tempo e sono felicissima di essere uscita da questo incubo, ma che soprattutto non mi è stato rimosso l'utero con  questa tecnica innovativa dell'embolizzazione. Spero che anche la mia testimonianza possa aiutare molte donne a trovare il coraggio di sottoporsi a questo tipo di intervento perchè credetemi ritornerete a vivere serene finalmente di nuovo come me. In bocca al lupo a tutte e grazie infinite al grandissimo Dr Tommaso Lupattelli il mio angelo."

VANIA DA VERONA A BOLOGNA PER L'EMBOLIZZAZIONE DI ADENOMIOSI E VARICOCELE

Oggi raccogliamo la testimonianza di Vania riguardo l'embolizzazione del varicocele e adenomiosi diffusa.

" L'intervento è stato eseguito il 16 maggio a Bologna con il Dr Lupattelli. Posso dire di essere rinata grazie all'immensa professionalità del Dr Lupattelli, è stato un angelo per me, perchè nel mio caso a soli 20 giorni dall'intervento era scomparso il dolore in zona lombo sacrale, dopo 40 giorni erano scomparsi anche i dolori pelvici e all'inguine; il ciclo non mi è ancora tornato, prima avevo continui cicli emorragici prolungati ogni 20 giorni, dolori invalidanti in pre ciclo e durante il ciclo. Grazie al Dr Lupattelli ho salvato il mio utero e mi sento una donna rinata. Sarò grata per tutta la vita a questo medico, mi sono affidata a lui con serenità, perchè ha dimostrato da subito grande umanità, immensa disponibilità all'ascolto e molta professionalità."

 

DANIELA DA PESARO A BOLOGNA PER L'EMBOLIZZAZIONE DELL'ADENOMIOSI

Oggi raccogliamo la testimonianza di Daniela che ha fatto l'embolizzazione dell'adenomiosi.

" Ciao, vorrei lasciare la mia testimonianza sperando possa essere di aiuto per chi soffre di adenomiosi. Mi è stato diagnosticato utero fibromatoso e adenomioma fundico qualche anno fa, non sapevo neanche cosa volesse dire e non avevo fastidi importanti. Circa 1 anno e mezzo fa la mia qualità di vita è rapidamente degenerata, l'adenomioma ha iniziato a crescere e i miei cicli sono diventati emorragici, duravano tanti giorni, a volte ero costretta a prendere il tranex per bloccarli e il dolore era davvero insopportabile. Durante il ciclo facevo fatica ad uscire di casa, per non parlare della stanchezza e stavo diventando anemica. Il mio ginecologo di fiducia mi ha proposto alcune soluzioni, ma purtroppo nessuna di queste sarebbe stata risolutiva. Cercando online mi sono imbattuta nel sito del Dr Lupattelli, ho visto che c'era la possibilità di guarire definitivamente da questo problema. Molto incredula ho preso appuntamento tanto non avevo niente da perdere e sono rimasta subito colpito dalla professionalità e dall'esperienza del dottore, così, un anno fa, ho fatto l'intervento di embolizzazione a Bologna. Da quel momento sono tornata a vivere e ancora non mi sembra vero! Alla RM di controllo si vede che l'adenomiosi si è notevolmente ridotto e non è più vascolarizzato. Non ho più avuto dolori o emorragie durante il ciclo, i valori dell'emocromo sono tornati perfetti e posso davvero dire di essere completamente guarita dell'adenomiosi. Non ho più bisogno di controllare il calendario per programmare ferie o uscite. Ringrazio infinitamente il Dr Lupattelli per la sua professionalità e consiglio a tutte le donne con questo problema di valutare l'embolizzazione prima di altri interventi."

LA STORA DI ELEONORA DA VICENZA

Minacce del Dr Lupattelli alla povera blogger... Ma anche a Natale e ferragosto?

Pubblichiamo la lettera di Eleonora. Lo facciamo con piacere perchè rende note cose che già immaginavamo

" Volevo essere sicura e quindi prima di lasciare la mia esperienza ho aspettato l'ecografia di controllo post embolizzazione. Risultato bellissimo! I fibromi belli morti, tutto ben funzionante nel mio pancino e utero ora ai nastri di partenza per una possibile gravidanza. Scrivo su  questa pagina con estrema fiducia perchè ho potuto notare che questo spazio è stato creato da alcune pazienti per sostenere l'embolizzazione ed il Dr Lupattelli, massimo esperto in Italia di questa tecnica. Avevo letto tanto su questo dottore prima di affidarmi a lui e soprattutto avevo letto tante cose belle, cose poi pienamente confermate. Anche del post operatorio dove infatti il doc ti risponde sempre su tutto e qualsiasi cosa. 

C'era solo un neo. Un blog che non perdeva occasione per dire di subire continue minacce dal Dr Lupattelli. Sapevo fossero idiozie, ma leggere qualcosa di sospetto  e che prova a minare tutte le tue certezze quando hai una patologia che ti preoccupa certo non aiuta. Purtroppo, quando ti devi affidare totalmente a qualcuno tutto ciò che ti insinua anche un piccolo dubbio può spaventare. Dopo l'ecografia di controllo a tre mesi dalla mia embolizzazione ho voluto quindi scrivere a quel blog raccontando la mia storia e del bel risultato raggiunto. E così ha fatto pure la ragazza operatasi con me e mia compagna di stanza. Anche lei felice del risultato ottenuto sul suo "ostinato mostriciattolo" (lo chiamava così). 

Passano diverse settimane ma le nostre storie non vengono pubblicate. Evidentemente parlavano troppo bene del Dr Lupattelli. Allora decido finalmente di riscrivere a quel blog, ma questa volta da un'email diversa, inventando completamente un'altra storia come pure il nome del medico che mi aveva embolizzato ( e precisamente indicando un medico che quel blog ama molto sponsorizzare). Dopo due giorni la mia storia, completamente inventata era già pubblicata. Senza che nulla venisse appurato, senza nemmeno avermi chiesto una sola evidenza della mia malattia!!! Preso tutto per buono e messo li in bella mostra contenti di lusingare il medico da me citato. Ma la cosa più sorprendente era che lo stesso blog aveva anche aggiunto alcuni dettagli che io non avevo assolutamente mai riportato. Infine, quando ho provato a ricontattare il blog raccontando che la seconda storia era stata completamente inventata e lamentandomi inoltre per la mancata pubblicazione della prima...  Non ho più ricevuto alcuna risposta. Ma, tuttavia, hanno visto bene di lasciare tranquillamente la storia sul blog!! Che ad oggi è ancora in bella mostra. Evidentemente il mio secondo racconto era quello che volevano vedersi scrivere.

E' veramente triste pensare che mentre noi tutte cerchiamo di capire cosa fare e come comportarci per guarire dai nostri problemi, ci sia gente che specula alacremente sulla nostra salute. Si dice che alcuni blogger si facciano pagare le recensioni dai medici. E' così infatti che capitalizzano con il blog. Ho letto da qualche parte che il Dr Lupattelli si sia giustamente rifiutato di farlo e che questa cosa non sia stata presa moto bene. Qualcuna sostiene che i numerosi attacchi che riceve ( solo e sempre da quel blog) siano più di natura affettiva. Sembrerebbe, dicono, amore non corrisposto. Quale sia la verità poco importa. Credo invece che sia molto grave dare consigli sulla base di interessi personali quando ci sono persone fragili e che passano dei momenti nella loro vita dove sono facilmente influenzabili perchè cercano disperatamente una soluzione. Il mio consiglio, alla luce del mio percorso è di informarsi dove le testimonianze delle persone sono certificate facendo anche attenzione, oltre  a blog gestiti da un singolo amministratore, anche a certe pagine Facebook dove molti profili sono falsi e  creati appositamente per indirizzare la gente. E' infatti veramente importante capire anche da dove e da chi vengono le testimonianze. 

La mia storia è giunta al termine ma io stessa al termine di tutta questa storia mi sono inevitabilmente chiesta: questapovera blogger, minacciata costantemente dal Dr Lupattelli, almeno a natale e  ferragosto riuscirà lui ad avere la buona creanza di lasciarla finalmente un pò in pace?".